Differenze tra potenziometri lineari e logaritmici

Potenziometri lineari

Quando si gira il controllo su un potenziometro, un cursore all'interno del suo alloggiamento si sposta attraverso un elemento resistivo che può essere una bobina di filo o inchiostro a composizione di carbonio dipinta su un materiale isolante. Mentre il cursore si sposta attraverso il materiale, la resistenza tra il controllo e le estremità cambia. Con un potenziometro di 1.000 ohm e il cursore posizionato al centro, la resistenza sarebbe di 500 ohm se misurata dal cursore a una delle estremità. Se il dispositivo di scorrimento si sposta in un punto situato al 75% fino alla fine, la misurazione della resistenza sarebbe di 250 ohm tra il dispositivo di scorrimento e un'estremità, mentre sarebbe di 750 ohm dal controllo all'altra estremità . Quando il cursore si sposta da un'estremità all'altra, la variazione del valore di resistenza è lineare e questo è noto come potenziometro lineare.

Potenziometri audio

I potenziometri utilizzati nelle applicazioni di controllo audio hanno un requisito un po 'diverso che è necessario per avere una variazione logaritmica del valore rispetto a una variazione lineare. Usando lo stesso esempio di 1.000 ohm, con un potenziometro audio impostato nel punto centrale la resistenza sarebbe di 200 ohm quando si misura dal cursore a un'estremità e 800 ohm all'altra estremità. Se il controllo sposta un punto situato al 75% del percorso verso l'estremità, la misurazione sarebbe 400 ohm tra il controllo e un'estremità e 600 ohm dal controllo all'altra estremità. Mentre il controllo si sposta da un'estremità all'altra, la variazione del valore di resistenza segue una curva logaritmica e questo è noto come un potenziometro audio.

Perché i potenziometri audio?

I potenziometri audio usati come controlli del volume su radio e amplificatori sono logaritmici perché l'orecchio umano ha una risposta logaritmica alla pressione del suono. Affinché un potenziometro di controllo del volume fornisca una variazione regolare dall'impostazione minima a quella massima, la risposta del controllo del volume deve approssimare la risposta uditiva dell'orecchio.

Potenziometri audio digitali

Sempre più apparecchiature elettroniche utilizzano potenziometri digitali sia logaritmici che lineari. I vantaggi includono una maggiore affidabilità, una risoluzione più precisa e la possibilità di controllare in remoto. I potenziometri digitali vengono ora realizzati come circuiti integrati (CI), in modo che un singolo circuito integrato possa contenere il controllo del volume per più altoparlanti, nonché i potenziometri necessari per un equalizzatore audio.

Ulteriori informazioni sui potenziometri audio

Vedrai anche potenziometri lineari e logaritmici menzionati come limitatori lineari o audio perché esistono altre curve per scopi speciali per le quali vengono prodotti i potenziometri. È interessante notare che la notazione musicale usa anche una scala logaritmica per approssimare la risposta in frequenza dell'orecchio. Potenziometri audio digitali estremamente piccoli possono fornire un controllo regolabile a distanza per le persone con problemi di udito in base alla gamma di frequenza con cui hanno problemi oltre al volume.

Articoli Interessanti