Che cos'è un adattatore per display?

storia

Sin dall'inizio del concetto di personal computer IBM, il design modulare è stato mantenuto nel settore dei PC. Sebbene le porte di interfaccia utilizzate dagli adattatori dello schermo siano cambiate, principalmente per consentire un maggiore trasferimento di dati, il concetto di consentire aggiornamenti o riparazioni nel sottosistema video è stato mantenuto durante l'evoluzione del PC. Lo standard IBM originale consentiva porte ISA a 8 bit tramite il bus della scheda madre per l'installazione di un numero qualsiasi di schede aggiuntive opzionali, incluso un adattatore per display, se necessario. A causa della quantità limitata di larghezza di banda che può essere trasportata attraverso una porta ISA a 8 bit, lo standard è stato quindi modificato nella porta ISA a 16 bit. La versione successiva fu chiamata porta VESA, che era ragionevolmente corta e fu sostituita dalla porta PCI. Con l'avanzamento tecnologico, la porta PCI è stata sostituita dalla porta AGP, che è diventata la prima porta video dedicata. Più recentemente, la porta AGP è diventata obsoleta dalla porta PCI-E (PCI Express), di cui molte schede madri ne hanno più di una da utilizzare per i video.

Standard video

Gli adattatori dello schermo per PC originali erano in bianco e nero e consentivano solo un colore su uno sfondo nero. A causa della richiesta di colore, fu introdotta la Color Graphics Adapter (CGA), seguita dalla Enhanced Graphics Adapter (EGA) fino a quando, infine, la matrice di Video Graphics (VGA), che rimane la base di tutti i formati grafici migliorati disponibili oggi. Il VGA standard si è evoluto da una risoluzione 640 per 480, attraverso la risoluzione SVGA di 800 per 600, a XGA di 1024 per 768, e ora ha raggiunto modalità widescreen, come WXGA, WSXGA, WUXGA, che forniscono una risoluzione dello schermo di 1920 x 1200. Questo processo di miglioramento continuerà.

Introduzione alla grafica 3D

Spinti principalmente dall'industria dei giochi, gli adattatori per schermi 3D sono stati introdotti a metà degli anni '90. Ciò ha creato la richiesta di introdurre più dati video, attualmente in corso. Va notato che gli effetti video 3D sono ora abitualmente utilizzati al di fuori della comunità dei lettori, come sul desktop Linux, nonché con Microsoft Vista, che incorpora effetti 3D nell'esperienza utente.

Schede video multiple

Alla fine degli anni '90, l'industria ha iniziato a offrire la possibilità di supportare più di un adattatore per display nei computer. Ciò ha permesso all'utente di avere monitor dedicati ciascuno per visualizzare un desk personalizzato per qualsiasi attività che hanno scelto di assegnare a ciascun desk. Ad esempio, un architetto può utilizzare una schermata di progettazione CAD pur avendo una seconda schermata dedicata all'e-mail o all'elaboratore di testi.

Adattatori display combinati

Ora è possibile installare più di un adattatore per display in un sistema, al fine di poter utilizzare la potenza di elaborazione fornita da ciascun adattatore per consentire di visualizzare ancora più dati sullo schermo. L'offerta di questa funzionalità è stata nuovamente creata per soddisfare la domanda della comunità di giocatori, dove c'è una sete insaziabile di velocità di ricarica video più elevate. Uno dei due principali produttori di adattatori per display, ADI, ha creato lo standard Crossfire, in cui due adattatori per display possono essere installati su porte PCI-Express e i controller grafici combinati lavorano insieme per ottenere un effetto impressionante. Nvidia, il concorrente ADI, ha realizzato il proprio standard di adattatori per display multipli, che ha chiamato SLI.

Articoli Interessanti